Gi.Fra. (18-30 anni)

 

GIOVENTU’ FRANCESCANA
GiFra

Ci incontriamo ogni Giovedì dalle 21.00 alle 23.00.

“Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli, se avrete amore gli uni per gli altri”. (Gv 13, 35)

“E davvero su questa solida base edificarono, splendida la costruzione della carità.
E come pietre vive, raccolte, per così dire, da ogni parte del mondo, crebbero in tempio dello Spirito Santo.
Com’era ardente l’amore fraterno dei nuovi discepoli di Cristo!  Quanto era forte in essi l’amore per la loro famiglia religiosa! Ogni volta che in qualche luogo o per strada, come poteva accadere, si incontravano, era una vera esplosione del loro affetto spirituale, il solo amore che sopra ogni altro amore è fonte di vera carità fraterna. Ed erano casti abbracci, delicati sentimenti, santi baci, dolci colloqui, sorrisi modesti, aspetto lieto, occhio semplice, animo umile, parlare cortese, risposte gentili, piena unanimità nel loro ideale, pronto ossequio e instancabile reciproco servizio.”
(Dalle Fonti Francescane, 387)

La norma di vita dei giovani francescani è il Vangelo: in ogni sua parola, come in ogni uomo, essi sanno di incontrare Gesù Cristo; per questo si impegnano assiduamente a “passare dal Vangelo alla vita e dalla vita al Vangelo” (Regola O.F.S., art. 4).

 

CHI SIAMO

Noi della Gioventù Francescana (GiFra) siamo il volto giovanile dell’Ordine Francescano Secolare (OFS), quei laici che hanno scelto di vivere secondo lo spirito del poverello di Assisi.

La Gioventù Francescana siamo noi: una fraternità di giovani che desiderano stare con Gesù, lasciarsi illuminare dal suo Vangelo e condividere con i fratelli, sull’esempio di San Francesco d’Assisi, la propria esperienza di fede e di vita. Siamo giovani che vogliono prepararsi alle scelte importanti della vita condividendo la fede in fraternità, formandoci insieme, pregando, facendo esperienze di servizio, condivisione e festa.
Obiettivo della Gifra è quello di fornire ad ogni giovane gli strumenti per raggiungere la maturità umana, cristiana e francescana.
La Gioventù francescana sceglie di fare della fraternità il proprio stile di vita, con spirito di accoglienza ed obbedienza nel farsi strumenti dell’Amore di Dio. “Il Vangelo come guida, l’Eucarestia come centro, la Chiesa come madre, i poveri e gli ultimi come fratelli” sono i principi, le fondamenta su cui costruire la nostra casa che è la fraternità; una casa fatta di amore, condivisione, grazia, incontro, profumi del carisma francescano.
Si tratta di un cammino di fraternità ma anche di un percorso vocazionale e quindi personale.
Una scelta importante del percorso vocazionale è la “Promessa” cioè l’impegno, concreto e annuale, a conoscere e vivere il Vangelo secondo l’esempio di San Francesco. Vogliamo vivere la radicalità del Vangelo di Cristo nella nostra realtà quotidiana con gioia ed entusiasmo. Siamo chiamati alla fraternità come scelta di vita per essere testimoni di Cristo e di Francesco di Assisi. Attraverso questi sentieri… amore fraterno, accoglienza, condivisione, umiltà, povertà, minorità, servizio…
“Promettere” significa impegnarsi, essere consapevoli e fedeli alla parola data. La Promessa è la risposta ad una chiamata; è dire “Sì, eccomi!” come Maria, la quale si affidò alla volontà del Signore.
GiFra è imparare a camminare mano nella mano con i fratelli che sono stati messi accanto
GiFra è scegliere ogni giorno di vivere secondo lo stile di Francesco, il Santo poverello di Assisi.

TESTIMONIANZA
Ho deciso di iniziare questo cammino un anno fa. Ero alla ricerca di una proposta per me e avevo sentito parlare, sin da adolescente, di francescani e di san Francesco e il carisma francescano mi aveva affascinato.
Un giorno parlando con un mio amico mi fece la proposta di partecipare agli incontri della GiFra ed anche se non capivo bene cosa fosse, decisi di buttarmi. Iniziai ad andare a degli incontri organizzato e mi stupì subito l’attenzione che essi avevano nei miei confronti.
Non mi conoscevano ma mi salutavano.
Non mi conoscevano e preparavano degli incontri per me.
Non mi conoscevano e mi invitavano a cenare con loro.
Fu così che conquistata da questo disinteressato e amorevole servizio nei miei confronti, decisi di iniziare ad inserirmi in quel misterioso mondo della GiFra. Non conoscevo ancora a fondo tutti quei ragazzi che si riunivano il giovedì sera per parlare e stare insieme eppure stavo bene. Intuivo che, stando li, accadeva qualcosa e capivo che quei ragazzi stavano rendendo più felice la mia vita. Mi piaceva l’atmosfera, mi coinvolgevano gli incontri, insomma, mi piaceva quello spirito francescano e la vita di fraternità.
Fraternità è qualcosa che va oltre ad un “gruppo. In una fraternità è come essere in una grande famiglia, e come in una grande famiglia si può trovare conforto, una guida o un semplice momento di tranquillità. Questa è la fraternità spiegata in parole…poi la si vive.
Ed ora sono parte di questa fraternità: qui sono chiamata ad essere protagonista e a mettere in gioco i dubbi, le esperienze della vita quotidiana e – come insegna San Francesco – a scoprire che l’altro è un bene per me, e che andando oltre l’esteriorità posso veramente scoprire il dono del fratello.
In poche parole voglio rendere l’idea di cosa sia la GiGra per me: è prendersi cura e lasciare che qualcuno si prenda cura di te. Gi.Fra. è prendersi in giro. E’ condivisione… di gioie, tristezze, paure e dubbi. È condividere la pizza, una torta, È accoglienza dell’altro così com’è… senza tentare di cambiarlo. È condividere un pezzo della strada che Dio ci ha messo davanti con dei fratelli che non ti lasciano solo… è amicizia, è coraggio, è bellezza, è pace, è fraternità, è ricchezza, è generosità, è accoglienza, è comunione, è divertimento, è festa, è danza, è canto. (Stefania, 24 anni)

TI FACCIAMO UN INVITO…
Se sei un giovane dai 18 ai 30 anni in cerca di un cammino di fede da condividere con gli altri, se ti affascina la figura di San Francesco e vuoi conoscere meglio lo stile francescano, se hai voglia di conoscere nuove persone, formarti, condividere con loro momenti di fraternità…
Tutto questo ed altro ti aspettano in gifra 
non avere paura di affacciarti a questa esperienza.

Ci incontriamo ogni Giovedì dalle 21.00 alle 23.00
presso Convento delle Grazie dei Frati Minori a Monza.

Per contattarci
Presidente: Paola Maggioni, paolamaggioni89@gmail.com  3473189473
Consiglieri: Andrea Danneo, Alessandra Donato, Sara Bresciani
Assistente: frate Francesco Pasero